Archive for the ‘Film’ Category

h1

Patrick Swayze & Jennifer Grey-The Time of My Life(Dirty Dancing)

21 settembre 2009

Purtroppo da YouTube non è possbile pubblicare questo video.
Però in compenso vi metto il link.
Cliccate e guardate.
E’ il miglior ricordo che si possa avere del compianto Patrick Swayze.
Oggi lui non c’è più.. ma ci rimane comunque questa magnifica pagina del cinema a ricordarci di lui….!
Ciao Patrick.

Patrick Swayze & Jennifer Grey – The Time of My Life (Dirty Dancing)

———————————————————————————

E ’stato il tempo più bello della mia vita
non ho mai provato ciò prima
sì giuro che è vero
e devo tutto ciò a te.
Perché è stato il tempo più bello della mia vita
e devo tutto a te.
Ho aspettato tanto
ed ora ho finalmente trovato qualcuno
che mi stia vicino
abbiamo visto la scritta sul muro
quando provammo questa Magica Fantasia.
Ora con la passione nei nostri occhi
non c’è modo di mascherare nulla.
Segretamente
Così ci prendiamo per mano
perché sembra che abbiamo capito
l’urgenza fa ricordare che
Tu sei l’unica cosa
di cui non ho mai abbastanza
così ti dirò qualcosa
questo potrebbe essere amore perché
E ’stato il tempo più bello della mia vita
non ho mai provato ciò prima
sì giuro che è vero
e devo tutto ciò a te.
Con il mio corpo e l’anima
ti desidero più di quanto saprai mai.
Così ci lasceremo andare
non aver paura di perdere il controllo.
Sì, so cosa pensi
quando dici “Stai con me stanotte”.
Ricordi?!
Tu sei l’unica cosa
di cui non ho mai abbastanza
così ti dirò una cosa
questo può essere amore.
Perché è stato il tempo più bello della mia vita
ed ho cercato in ogni porta aperta
fino a trovare la verità
e devo tutto a te.

Annunci
h1

Big Fisch

6 giugno 2009

big_fish

Bè.. di certo non è ne un film corto nè un film “serio”.
O meglio.. dovrei dire che all’apparenza non è serio.. ma in realtà……
Sembra quasi un film per bambini: pieno di fantasia e di storie. Dove vissuto e immaginato si fondono nella storia di un unica persona. E dove il viaggio di un figlio verso il proprio padre attraverserà tappe difficili, impreviste e improbabili.
Un film alla fine piacevole… forse un pò troppo lungo.. ma… che alla fine vi lascerà uno strano gusto sul palato dei pensieri.

Voto: 8!

Voi che ne pensate?

h1

Il bambino con il pigiama a righe

3 giugno 2009

Righe

Il bambino con il pigiama a righe è un film carino, a tratti addirittura leggero nonostante i temi pesantissimi che tratta.
è la storia di due bambini i cui destini si intrecciano intorno a un filo spinato che li divide.
Finale un pò scontanto, ma sono film che dovremmo vedere e rivedere perchè il male più grande che possiamo fare ai nostri fratelli ebrei è dimenticare.
Io non dimentico.

Voto: 7!

“L’amicizia può unire quello che le barriere dividono”

Voi che ne pensate?

h1

Big Kahuna…….

1 giugno 2009

Goditi potere e bellezza della tua gioventù. Non ci pensare.
Il potere di bellezza e gioventù lo capirai solo una volta appassite.
Ma credimi: tra vent’anni guarderai quelle tue vecchie foto.
E in un modo che non puoi immaginare adesso.

Quante possibilità avevi di fronte
e che aspetto magnifico avevi!
Non eri per niente grasso come ti sembrava.

Non preoccuparti del futuro.
Oppure preoccupati ma sapendo che questo ti aiuta
quanto masticare un chewing-gum
per risolvere un’equazione algebrica.

I veri problemi della vita saranno sicuramente cose
che non ti erano mai passate per la mente,
di quelle che ti pigliano di sorpresa
alle quattro di un pigro martedì pomeriggio.

Fa’ una cosa ogni giorno che sei spaventato: canta!

Non essere crudele col cuore degli altri.
Non tollerare la gente che è crudele col tuo.

Lavati i denti.

Non perdere tempo con l’invidia: a volte sei in testa, a volte resti indietro.
La corsa è lunga e, alla fine, è solo con te stesso.

Ricorda i complimenti che ricevi, scordati gli insulti.
Se ci riesci veramente, dimmi come si fa…

Conserva tutte le vecchie lettere d’amore,
butta i vecchi estratti-conto.

Rilassati!

Non sentirti in colpa se non sai cosa vuoi fare della tua vita.
Le persone più interessanti che conosco
a ventidue anni non sapevano che fare della loro vita.
I quarantenni più interessanti che conosco ancora non lo sanno.

Prendi molto calcio.

Sii gentile con le tue ginocchia,
quando saranno partite ti mancheranno.

Forse ti sposerai o forse no.
Forse avrai figli o forse no.
Forse divorzierai a quarant’anni.
Forse ballerai con lei al settantacinquesimo anniversario di matrimonio.
Comunque vada, non congratularti troppo con te stesso,
ma non rimproverarti neanche: le tue scelte sono scommesse,
come quelle di chiunque altro.

Goditi il tuo corpo,
usalo in tutti i modi che puoi,
senza paura e senza temere quel che pensa la gente.
E’ il più grande strumento che potrai mai avere.

Balla!
Anche se il solo posto che hai per farlo è il tuo soggiorno.

Leggi le istruzioni, anche se poi non le seguirai.
Non leggere le riviste di bellezza:
ti faranno solo sentire orrendo.

Cerca di conoscere i tuoi genitori,
non puoi sapere quando se ne andranno per sempre.
Tratta bene i tuoi fratelli,
sono il miglior legame con il passato
e quelli che più probabilmente avranno cura di te in futuro.

Renditi conto che gli amici vanno e vengono,
ma alcuni, i più preziosi, rimarranno.
Datti da fare per colmare le distanze geografiche e gli stili di vita,
perché più diventi vecchio,
più hai bisogno delle persone che conoscevi da giovane.

Vivi a New York per un po’, ma lasciala prima che ti indurisca.
Vivi anche in California per un po’, ma lasciala prima che ti rammollisca.

Non fare pasticci con i capelli:
se no, quando avrai quarant’anni, sembreranno di un ottantacinquenne.

Sii cauto nell’accettare consigli,
ma sii paziente con chi li dispensa.
I consigli sono una forma di nostalgia.
Dispensarli è un modo di ripescare il passato dal dimenticatoio,
ripulirlo, passare la vernice sulle parti più brutte
e riciclarlo per più di quel che valga.

Ma accetta il consiglio… per questa volta.

Credo che questo sia uno dei monologhi più belli che io abbia mai ascoltato.
Così particolare e così vero…
Così magico perchè mescola all cose più alte e più importanti,
quali la vita e la famiglia,
le cose più fisiche e immediate:
lavati i denti! Abbi cura delle tue ginocchia…
Ascoltatelo… e vederete che sensazioni forti vi saprà regalare….

– Vincenzo –

h1

Non è un paese per vecchi

30 maggio 2009

vecchi

Non è un paese per vecchi è un film che mi ha lasciato un pò strano. Cioè.. a mio avviso non è assolutamente un film bello. Pieno di tempi morti in cui se sei a vederlo con gli amici spari cazzate e lo doppi in salentino, ma sei sei da solo ti rompi veramente le scatole.
Lui che sembra, o meglio è, indistruttibile. Col pistolino perforante che si porta appresso e non lo nota nessuno.
Che dire… un film che mi ha lasciato perplesso.

Voto: 4!

Voi che ne pensate?

h1

Onora il Padre e la Madre

28 maggio 2009

onora-il-padre-e-la-madre

Un film veramente assurdo. Girato male. Con una storia brutta. A tratti scontata. Si è cercato di dare un tocco particolare con uno svolgimento particolare che salta di storia in storia in tempi diversi unendo i tasselli.
Ne vien fuori un film davvero fatto male.

Voto: 3!

Cosa ne pensate?

h1

Sette Anime

13 febbraio 2009

locandina

Ieri sera ho visto il nuovo film di Muccino con Will Smith: Sette Anime.
Aimè devo dare un giudizio tristemente negativo a questo film.
Non giudico l’idea. Anzi. Devo ammettere che l’idea è molto interessante, attraente e romantica. (Non vi dico niente per paura che ancora dobbiate vederlo).
Non posso nascondervi però che il finale risulta piuttosto scontato e “citofonato”.
In più il film dura oltre 2 ore. Un film triste e pesante, senza colpi di scena, senza movimento, e che tra l’altro è così lungo non occorre che sia allungato con scene inutili e senza dialogo.
Il mio giudizio definitivo quindi, espresso in numeri, è 4.
Mi dispiace per Muccino e soprattutto per Smith, ma purtroppo non si può dargli di più.
Fatemi sapere che ne pensate…
Grazie

– Vincenzo –