Archive for marzo 2009

h1

100 Anni dello Zio Trifone!

28 marzo 2009

Il 25 Marzo 1909 nasceva ad Alessano mio Zio Trifone.

Per i suoi cento anni ho voluto scrivergli una poesia… :

Cento anni!

I tuoi piedi hanno percorso cent’anni di strade,

I tuoi occhi hanno visto cent’anni di immagini,

Il tuo cervello ha macinato cent’anni di idee,

Il tuo cuore ha battuto cent’anni d’emozioni…..

Cent’anni.

La tua festa, il tuo traguardo.

Tutto diventa piccolo e insignificante

di fronte ai tuoi cent’anni.

E le strade fatte non sono più chilometri,

e il tempo percorso non è più secondi…

Tutto diventa un secolo, tutto diventa storia.

Storia!

Come la storia che ti porti dentro.

Ne avrai viste di cose in cent’anni!

Avrai sentito il freddo dei rigidi inverni

attanagliarti le viscere,

avrai patito il caldo delle lunghe estati solatie nostrane;

avrai odiato quello scirocco sudicio della nostra terra,

il sapore polveroso delle strade percorse in bicicletta.

Avrai sentito gli echi,

mai abbastanza lontani, della guerra;

ti sarai accesso nel fuoco dei cameratismi.

Avrai visto monarchie e repubbliche,

vittorie e sconfitte,

gioie e sorrisi.

Avrai cavato il cappello dalla testa, da ragazzo,

passando davanti agli anziani

del nostro piccolo paesello.

Noi invece non abbiamo mai avuto il coraggio di farlo.

Il coraggio di stimare voi uomini della prima ora,

voi uomini della prima linea.

Uomini tutti d’un pezzo

di quelli che pregano Cristo

stando ritti accanto alle colonne

riconoscendo l’onnipotenza di Dio,

ma opponendovi la dignità dell’uomo.

Vi guardiamo li da soli,

come foste uomini in controluce,

abbandonati sulle vostre sedie

a godere della frescura estiva della sera.

Siam passati oltre.

Dimenticando, quasi… ignorando.

Ma tu oggi compi cent’anni,

e tutto cambia.

Cent’anni. Chi ci avrebbe scommesso?

Di certo non il Trifone giovane,

spossato dal lavorare come imbianchino.

Forse… forse noi che ti guardavamo, già anziano,

girare in bici in tutto il tuo splendore.

Oggi hai raggiunto la vetta.

Sei li come un baluardo,

come la baita sulla cima di una montagna,

come la bandiera americana

piantata sul dorso della luna.

Ora che sei in cima c’è solo la discesa che ti attende.

Ogni passo sarà un traguardo.

Ogni giorno sarà una festa.

Ogni attimo sarà un record.

Perché tu sei lo zio Trifone,

lo zio nostro:

Lo zio di tutto Alessano.

Annunci
h1

Fiume Sand Creek – Fabrizio De Andrè

18 marzo 2009

Si son presi il nostro cuore sotto una coperta scura

sotto una luna morta piccola dormivamo senza paura

tramontonative5fj1

Tirai una freccia in cielo

per farlo respirare;

tirai una freccia al vento

per farlo sanguinare;

la terza freccia cercala…

…sul fondo del Sand Creek……

h1

Grazie a Dio…

11 marzo 2009

alessanese

Grazie a Dio sono Alessanese !

Permettetemi questo piccolo tributo alla mia terra.

Cevinzo

h1

Errata corrige… sinceramente sincero!

7 marzo 2009

Chiedo scusa ai miei lettori.

Il post precedente a questo è un falso!

Il vero testo è quello “enunciato” in questo video.

Buona visione!

h1

Sincerità – Arisa

4 marzo 2009

Arisa (vincitrice di Sanremo Giovani) con “Sincerità”

Questa canzone è una canzone davvero carina,
dai suoni un pò antichi, ma comunque gradevolissimi.
E poi.. lei è davvero buffa!
Non in senso dispreggiativo ovviamente…
mi fa davvero tenerezza.
Buona visione!